Dopo la laurea: Isabella Capolei, classe del 2018

La prima delle molte ragioni che mi hanno portata a scegliere la John Cabot University è stata la possibilità di studiare allo stesso tempo due materie molto diverse. Mi sono laureata in Storia dell’arte con una concentrazione in Economia aziendale, una specializzazione che ad oggi sta dando forma alla mia carriera, permettendomi di lavorare nel mercato dell’arte.

Dopo aver completato la mia tesi a dicembre 2017, ho lasciato Roma per Hong Kong, dove ho svolto uno stage alla Philips Auction House. In un mese ho fatto domanda per la posizione, sono stata selezionata e mi sono trasferita dall’altra parte del mondo per il lavoro dei miei sogni. Vivere e lavorare ad Hong Kong è stato illuminante, non solo perché mi ha dato la possibilità di toccare con mano l’esplosione del mercato dell’arte in Asia, ma anche come esperienza di vita.

La multiculturalità in Asia mi ha arricchita molto a livello personale. Mi sento orgogliosa di poter dire che ho studiato alla John Cabot, un luogo che incoraggia l’internazionalità e il dialogo che ne deriva. Studiare in questo ambiente rafforza dei valori che ti aiuteranno nella carriera futura, ma soprattutto nella tua vita personale.

A luglio 2018, l’esperienza a Hong Kong è terminata e mi sono quindi trasferita a Parigi, dove lavoro come intern per la Galerie Perrotin, la galleria d’arte contemporanea francese più grande e una delle top 5 gallerie d’arte nel mondo.

Galerie Perrotin rappresenta un nutrito gruppo di artisti internazionali, dall’Europa, America e Asia, e ha sedi a New York, Shanghai, Hong Kong, Tokyo e Seoul. Lavoro come assistente gallerista e coordino, con altri assistenti, l’organizzazione di fiere d’arte, prestiti ai musei e ovviamente mostre. È molto interessante poter applicare praticamente tutto quello che ho imparato durante le mie lezioni di storia dell’arte, e trovo che la classe di Business Communication con la prof.ssa Favorite sia stataparticolarmente utile: mi ha insegnato a “vendere” le mie abilità ma anche il linguaggio che va usato nelle diverse situazioni che devo fronteggiare sul lavoro.

In conclusione, il mio suggerimento per la carriera universitaria, e in particolare per chi voglia iniziarla alla John Cabot, è di non avere paura di incontrare persone nuove e stringere relazioni: traete tutti i vantaggi che potete da storie e culture diverse, perché niente vi renderà ricchi nello stesso modo. Lasciare l’università può essere spaventoso, ma non esitate a inseguire i vostri sogni!

Leggi questo post in inglese!


Isabella Capolei
Classe del 2018
Major in Storia dell’arte, minor in Economia aziendale
Città: Roma

Student Spotlight

Menu