Alumni Spotlight: Fabio Cantoro

Mi chiamo Fabio Cantoro, e sono nato ad Assisi e cresciuto a Perugia. Sono entrato alla John Cabot University nel 2013, e mi sono laureato nel 2016 con un major in Economia Aziendale e un minor in Economia e Finanza.

La mia storia

Ho sentito parlare per la prima volta della JCU quando una collega di mia madre mi disse che la figlia, Giulia, stava per laurearsi. Ho scelto la JCU perché offriva il corso di studi che cercavo e univa il metodo americano alla location italiana. E poi mi fidavo dell’opinione di Giulia, secondo cui la JCU era una delle migliori università d’Italia. Ora so che aveva ragione.

Uno degli aspetti più belli dello studiare alla John Cabot è che puoi goderti un po’ di America nel cuore di Roma. Hai anche l’opportunità di fare amicizie da tutto il mondo. Senza la John Cabot, non avrei mai avuto la possibilità di costruire amicizie così durature, che mi hanno aiutato a crescere e ad approcciarmi alla vita e al prossimo in una maniera completamente nuova.

E poi, il corpo docenti è straordinario. Ogni studente dovrebbe avere la possibilità di frequentare un corso con professori come Stefano Arnone, Silvia Pulino, Simona Costagli, Alessandro Signorini e Alessandra Grego – potrei continuare all’infinito! Vorrei anche fare una menzione speciale per lo staff della biblioteca, che per noi studenti è come una famiglia.

Dopo la JCU

Dopo essermi laureato, ho cominciato a lavorare come tirocinante presso una piccola azienda di consulenza chiamata Looking for Value (L4V) e un gruppo di consulenza chiamato yourCFO. Il mio tirocinio a L4V richiedeva una approfondita conoscenza dei fondamenti di Economia Aziendale, come il management strategico, il comportamento organizzativo, il comportamento dei consumatori e la finanza aziendale. La mia padronanza dell’inglese, poi, mi ha dato sicuramente una marcia in più.

A L4V ho contribuito alla preparazione di un piano aziendale della durata di tre anni fondato dalla Commissione Europea, dal valore di 6 milioni di euro. Inutile dire che molti dei miei corsi alla JCU, tra cui contabilità finanziaria, contabilità manageriale e finanza aziendale, sono stati essenziali per il mio ruolo in questo progetto.

Il mio tirocinio a yourCFO, invece, richiedeva più competenze trasversali. Ho lavorato come consulente per una compagnia multinazionale operativa in Italia, Francia e Lussemburgo.

Entrambe queste esperienze sono state fondamentali nel mio sviluppo professionale. Il mio capo a L4V mi ha permesso spesso di prendere l’iniziativa, e questo mi ha fatto acquistare molta sicurezza in me stesso. Ho ricordato spesso quello che mi aveva detto il Professor Costagli durante i miei esami di economia: “a volte devi rinunciare alla perfezione per i limiti di tempo.”

Oggi

Lavorando come consulente per una dinamica compagnia multinazionale, ho realizzato ben presto l’importanza di andare oltre ciò che mi veniva richiesto, e di essere preparato a soddisfare le richieste più inaspettate.

Mi sono ricordato spesso di un’esperienza alla John Cabot che è rimasta con me fino ad oggi:

La Professoressa Pulino mi aveva dato una B+ nel mio primo quiz di finanza. Sul momento lo percepii come un grande fallimento. Quel giorno, lei mi disse: “hai fatto il minimo indispensabile, Fabio; so che puoi fare di meglio. Dimostramelo nel prossimo quiz.” Proprio come il quiz, il mio lavoro mi richiede ben più del minimo indispensabile. Ogni giorno ringrazio i miei professori – le loro lezioni, accademiche e non, sono state fondamentali per la mia crescita personale e professionale.

Dopo le mie esperienze a L4V e yourCFO, ho cominciato a fare da tutor in economia, finanza e contabilità ad un amico di un mio ex collega universitario, un ragazzo della Libia. Siamo diventati amici, e poi soci in affari un paio di mesi dopo.

Adesso lavoro per la società finanziaria di suo padre, che si occupa di rapporti import-export tra l’Europa e la Libia. Sembrerà buffo, ma uno degli aspetti che mi piace di più del mio attuale lavoro è che parlo solo inglese al lavoro perché l’azienda è libica e io sono l’unico italiano. Al momento stiamo lavorando all’acquisto del bar proprio di fronte al Guarini Campus.

Tutte queste esperienze indimenticabili hanno un fattore comune: la John Cabot University!

 

 

Fabio Cantoro

Classe del 2016

Major in Economia Aziendale

Città: Assisi e Perugia

Student Spotlight

Menu