Open Day 3 Settembre 2020: 6 laureati della classe del 2020 si raccontano

Scopri i sei laureati della classe del 2020 che parteciperanno all’open day virtuale del 3 settembre.  Ti racconteranno le loro scelte importanti per un futuro in Italia e all’estero.  Ecco qualche anticipazione.

Julia Guimaraes (laurea in International Business e Communications), Outreach and Knowledge Management Assistant presso FAO, Roma.

“La John Cabot University mi ha sempre aiutata per quanto riguarda la mia crescita professionale e l’acquisizione di abilità utili nel mondo lavorativo. Nel mio secondo semestre di studio ho iniziato a lavorare come Resident Assistant, nell’Housing Office. Questa esperienza mi ha aiutato a incrementare le mie abilità nel lavoro di squadra, la mia capacità di problem solving e le mie competenze organizzative.

Tutto ciò, abbinato alle conoscenze acquisite in classe, mi ha portato ad intraprendere uno stage di comunicazione con l’IFAD, un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite a Roma. Lo stage si è svolto durante il mio ultimo semestre all’università. È stato impegnativo, ma sentivo costantemente che quello che imparavo alle lezioni mi aiutava molto al lavoro, e viceversa.

Dopo questo stage, ho iniziato un’altra esperienza lavorativa – questa volta alla FAO. Sono riuscita a trovare questa posizione grazie al Center for Career Services della JCU, che mi ha messo in contatto con il dipartimento di risorse umane della FAO e mi ha dato dei consigli durante tutto il processo di selezione.

Sono estremamente grata per quello che ho imparato alla JCU – sia accademicamente che professionalmente. I professori hanno tantissima esperienza e sono sempre disposti ad aiutare con qualsiasi dubbio riguardo il lavoro, gli studi post-diploma o gli interessi accademici in generale. La loro disponibilità e l’ambiente dinamico che ho trovato alla JCU fanno davvero la differenza.

Lea Simonini (laurea in English Literature), accettata a Sciences Po a Parigi per un Master in Human Rights

“Dopo essermi laureata in Lingua e Letteratura Inglese, ho avuto l’opportunità di lavorare alla FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) come stagista nel dipartimento di comunicazioni. A settembre proseguirò il mio percorso accademico alla Sciences Po di Parigi, una delle migliori università al mondo nel campo delle Relazioni Internazionali, per studiare Diritti Umani.”

Chiara Di Vito (laurea in Marketing, Minor in Entrepreneurship), accettata al Politecnico di Milano per un Master in Marketing e Consumer Analytics

“La JCU è stato il mio trampolino di lancio verso l’insegnamento pratico ed internazionale.  L’ambiente multiculturale mi ha resa super open-minded e mi ha forgiato personalmente e professionalmente per affrontare le ‘sfide moderne’ del lavoro, grazie sopratutto ai professori, alcuni dei quali sono diventati dei veri e propri mentori.  Forte delle competenze apprese alla JCU, sono stata ammessa al Master di International Marketing del Politecnico di Milano, e questo mi rende orgogliosa e pronta ad iniziare i miei progetti futuri”.

Eleonora Francica (laurea in International Affairs, Minor in Philosophy), accettata alla Columbia School of Journalism a New York per il Master of Science.

“Dopo il Master mi immagino come una reporter nelle zone di guerra, oppure corrispondente dall’Italia per il New York Times. Sono pronta a cogliere tutte le possibilità che mi si presenteranno. Un consiglio per gli altri studenti che considerano la John Cabot: pensate già al vostro futuro e alle esperienze che volete fare.  La JCU è una scelta coraggiosa perché l’ambiente internazionale vi presenterà sfide e punti di vista diversi.”

Jacopo Olmo Antinori (laurea in English Literature, Minor in Creative Writinand Communication), attore e Valedictorian (laureato con la media dei voti più alti) del 2020:

“Questi tre anni sono stati intensi, e a volte difficili, ma non mi pento affatto di aver scelto la John Cabot. La JCU mi ha dato tutto quello di cui avessi bisogno, e ora mi sento veramente pronto ad affrontare le prossime sfide, forte delle esperienze che ho accumulato.”

Caroline Liquit (laurea in International Business), fondatrice di CocoBowl e accettata al Trinity College di Dublino per un Master of Science in Entrepreneurship.

“La John Cabot resterà per sempre nel mio cuore insieme ai professori e ai colleghi conosciuti durante il mio percorso di studi. Durante questi anni ho conosciuto professori provenienti da tutto il mondo i quali sono diventati i miei mentori e che ringrazio ogni giorno per il continuo supporto dato fino ad ora. La JCU mi ha fornito degli strumenti essenziali per fondare CocoBowl, una start-up che produce e distribuisce ciotole di noci di cocco provenienti dall’Asia in Europa. Questo prodotto è un’alternativa alla quotidiana stoviglieria monouso di plastica. È un’ottima soluzione ecosostenibile ed esteticamente interessante. Una possibile novità da introdurre in Italia ed Europa. Inoltre, questo mio spirito imprenditoriale mi ha spinta ad iscrivermi ad un Master in Imprenditoria, cosi da poter approfondire le mie conoscenze e capacità imprenditoriali e poter poi applicarle alla mia start-up. Sono stata accettata per un Master of Science in Entrepreneurship al Trinity College di Dublino, ciò mi rende estremamente orgogliosa di questo trampolino di lancio verso la mia carriera futura.”

 

 

Student Spotlight

Menu