Genitori che si raccontano: “Mio figlio Emanuele ed il suo sogno americano che si realizza”

Mi chiamo Emma Morani, mio figlio Emanuele inizierà a settembre il corso di laurea in Relazioni Internazionali presso la John Cabot University e, con piacere, condivido con voi la mia esperienza di genitore.

Sin dall’infanzia, il sogno di Emanuele è sempre stato quello di poter frequentare un’università americana. Numerosi sono stati i progetti da lui seguiti durante gli anni del liceo, proprio all’interno di realtà internazionali, come Harvard e Berkeley.  Esperienze come queste non hanno fatto altro che rafforzare questa sua passione per la cultura americana e per quella metodologia didattica così diversa, per cui lo studio teorico si coniuga all’approccio estremamente pragmatico.

Noi genitori abbiamo così cercato di trovare una soluzione e di documentarci il più possibile al fine di scegliere la strada migliore. Siamo così approdati alla JCU, in cui Emanuele ha deciso di iscriversi anticipatamente, durante il suo quarto anno di liceo! La prima cosa che ci ha colpito durante gli open day è stato il grande entusiasmo ed il senso di appartenenza degli studenti e di tutto il personale docente e non. Una community incredibile, composta da professori, membri dello staff, studenti sempre pronti a testimoniare con entusiasmo la loro personalissima esperienza. Siamo stati presi per mano e accompagnati in tutto il percorso di ammissione fino ad arrivare all’ottenimento di una corposa agevolazione economica che ci ha permesso di concretizzare il sogno di nostro figlio. Fatico a descrivere la felicità di Emanuele quando ha ricevuto la lettera di ammissione e la concessione dell’agevolazione. Un momento che porteremo sempre con noi.

Emanuele è già parte della Community JCU, pur non avendo ancora ufficialmente iniziato il suo percorso universitario: da mesi è in contatto con ragazzi provenienti da tutto il mondo, suoi futuri compagni di corso, con cui si sente regolarmente e progetta quello che sarà il loro futuro universitario. Dai corsi da scegliere, ai clubs a cui iscriversi, agli stage da intraprendere. Entrare a far parte della JCU vuol dire anche questo: non ci si immatricola semplicemente, si entra a far parte di una grande famiglia, che accompagna e supporta lo studente.

Con grande tranquillità e ottimismo, affido la preparazione accademica e professionale di mio figlio Emanuele alla John Cabot University. Certa che, in una realtà come questa, saprà esprimersi al meglio, avvalendosi di quegli strumenti che la JCU mette a disposizione per poter eccellere nel mondo del lavoro di domani.

 

 

Emma Morani, mamma di Emanuele Pampanini
BA in Relazioni Internazionali
Classe del 2023
Città: Roma

 

Student Spotlight

Menu