Francesca in South Korea: Experiencing International Tension

When I was planning my student exchange to South Korea, I took many variables into consideration, but a declaration of war was surely not one of them.  Yet, since the end of March, the young dictator of North Korea, Kim Jong Un, is officially in a state of war against South Korea and the USA.

Since the end of the Korean War in 1953, tensions and threats have characterized the relationship between North and South Korea, and now these pressures seem to be more serious than ever.

My past weeks in Seoul have been quite contradictory and confusing. On the one hand, I am getting alarmed reports from friends and relatives in Italy; on the other, locals are going about their daily lives unperturbed.

All this has made me realize how strong the influence of media is in our society, especially in situations like this. Most of the international news agencies, especially in the States and Europe, are writing sensational reports, eager to tap into the sensitivity of their audiences by using strong words and catchy stories. Or maybe it’s just a trick to distract readers from unresolved domestic issues. For example, one of my professors at Sookmyung University, who knows most of the foreign news agencies in Seoul, told me how reporters are now looking for heart-breaking stories from members of the international community in Seoul, calling anyone who might have a Korean heart-breaker to tell.

I couldn’t have picked a more exciting six months to study in Korea! I am here with JCU’s direct exchange program, which allows me to transfer my 80% tuition scholarship.  I am broadening my horizons and discovering  a part of the world that is so different from my home in Italy. The first couple weeks were tough: the food, language and everything else were totally new to me.  But once classes began and I started meeting students and professors, everything became much easier.

I am taking Economics classes at Sookmyung University, one of the best in Korea. The campus is right in the center of Seoul , which is incredibly lively without being chaotic.  Classes are tough and require a lot of work but I am well prepared and am confident I’ll do well.  I live in college housing right next to the school with a Finnish and a German roommate.  So not only am I learning Korean, but I am also brushing up on my German!

I love it here and am already thinking of looking for an internship over the summer.  After my fantastic internship at the U.S. Embassy in Rome it would be nice to add a new job experience to my resume, this time from Korea.   In the meantime, I have started working on campus as a tutor of English and Italian… a little pocket money will help!

Although I do love it here, I miss my courses in International Business at JCU and am excited to return in the fall.

Ciao from Seoul!

seoul-view from dormitory at night

Quando stavo decidendo di andare a studiare per un semestre all’estero in Corea ho preso in considerazione molte variabili, ma di certo non una dichiarazione di guerra. Eppure, dalla fine di marzo, il giovane dittatore della Corea del Nord, Kim Jong Un, ha proclamato ufficialmente lo stato di guerra contro la Corea del Sud e gli Stati Uniti.

Dalla fine della guerra di Corea nel 1953, le relazioni tra il Nord e il Sud Corea sono state caratterizzate da tensioni e minacce, che ora sembrano molto più reali che mai.

Le scorse settimane a Seoul sono state piuttosto contraddittorie e confusionarie: mi sono allarmata molto per le notizie che mi davano i mie parenti e amici dall’Italia; invece, gli abitanti qui vivono tranquillamente come se nulla fosse accaduto.

Questo mi ha fatto capire quanto sia forte il potere dei media nella nostra società, specie in situazioni come questa. La maggior parte delle agenzie stampa internazionali, soprattutto negli Stati Uniti e in Europa, stanno dando notizie clamorose, desiderosi di far breccia sul pubblico utilizzando termini molto forti e storie sensazionali. O forse, è solo un trucco per distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica da problemi interni ancora non risolti? Tanto per fare un esempio, uno dei miei professori qui all’ università di Sookmyung, che conosce la gran parte della agenzie stampa internazionali a Seoul, mi ha raccontato di come i reporters di stanza a Seoul stiano costantemente cercando fatti incredibili all’interno della comunità internazionale della città, chiamando letteralmente chiunque possa avere una storia strappalacrime.

Non avrei potuto scegliere sei mesi più rocamboleschi per studiare in Corea! Sono testimone della storia! Sono qui grazie al programma di scambio della JCU, che mi da la possibilità di pagare la stessa retta della JCU di cui conservo una borsa di studio che copre l’80% della retta. Sto allargando i miei orizzonti e scoprendo una parte del mondo che è così diversa da casa mia, dall’Italia. Le prime due settimane sono state ‘toste’: il cibo, la lingua: era tutto nuovo! Ma non appena ho iniziato a seguire i corsi e a fare amicizia e conoscere i professori, è diventato tutto più semplice.

Sto seguendo corsi di economia alla Sookmyung University, una delle migliori della Korea. Il campus è in pieno centro. La città è molto viva, ma non caotica. I corsi sono molto impegnativi e richiedono molto studio ma mi sento ben preparata e sono sicura di superarli con ottimi voti. Vivo nel residence dell’università con una coinquilina finlandese e una tedesca.  Quindi, non solo sto imparando il coreano, ma sto anche rispolverando il mio tedesco!

Mi piace molto qui e sto già pensando di cercarmi uno stage per l’estate. Dopo la bellissima esperienza di stage all’ambasciata americana a Roma sarebbe molto bello poter aggiungere un’altra esperienza di lavoro sul mio CV e questa volta in Corea. Nel frattempo, sto lavorando come tutor di inglese e di italiano all’interno dell’università… di certo un piccolo aiuto economico fa sempre comodo!

Mi mancano i miei corsi di Business internazionale alla JCU e non vedo l’ora di tornare presto a Roma.

Saluti da Seoul!

858460_10200584310072671_1045574767_o
Francesca Passudetti
International Business Major, International Affairs Minor
JCU Class of 2014
Study Abroad at Sookmyung Women’s University in South Korea

Student Spotlight

Menu debug: invisible